A turkish tale
Sigma 20mm 1.4 art
&
SIGMA 135MM 1.8 ART
Sony E-mount on α7rIII
Ph. Francesco Riccardo Iacomino
Un resoconto fotografico del mio recente viaggio in Turchia, in compagnia del SIGMA 20mm 1.4 Art e del SIGMA 135mm 1.8 Art con innesto diretto Sony E-mount su α7rIII, in prova per SIGMA Foto Italia (grazie ad M-trading)

SIGMA 20mm 1/30 sec a f 1.4, ISO 100

Premetto che questa non è una recensione, tantomeno un test, ma il semplice racconto per immagini del mio viaggio, attraverso le fotografie scattate con queste due spettacolari lenti SIGMA Art.
Ho scelto queste due focali in quanto rappresentano a mio avviso le più stimolanti al fine di documentare un viaggio fotografico eterogeneo come quello che mi accingevo ad intraprendere. 
Da un lato, sono distanti dalla visione "occhio umano" tipica di un 40-50mm, ma al contempo sono in grado di restituire immagini con una prospettiva non eccessivamente distorta o distante da ciò che siamo abituati a vedere.
Ecco le mie impressioni.
Avevo già avuto modo di testare una lente SIGMA Art con innesto diretto Sony E-mount (il SIGMA 50mm Art 1.4), dunque ero già pronto all'impatto con la eccellente qualità dei materiali.
Sia il 20mm che il 135mm restituiscono una immediata sensazione di solidità e pregio.
Il 20mm è lungo, più "slanciato" di quanto mi aspettassi, mentre il 135mm è largo, ampio. Entrambi sono perfettamente a proprio agio con l'ergonomia della Sony a7rIII, ed anche il design delle lenti si sposa perfettamente con il corpo Sony.
Ho iniziato il mio viaggio in Turchia visitando Efeso, uno dei meglio conservati siti archeologici del Mediterraneo.
Giunto ai cancelli all'apertura, ho avuto modo di esplorare il sito in perfetta solitudine, assieme ai miei 3 compagni di viaggio.

1/8000 a f 1.6 ISO 100
1/250 a f 11 ISO 100
Sfruttando l'assenza di folla (che da li a poco si sarebbe inevitabilmente riversata sul sito) ho preferito visioni grandangolari, ed ho avuto modo di apprezzare la notevole resa cromatica del SIGMA 20 mm. 
Nell'immagine della Libreria di Celso, a sinistra, scattata ad f 1.6, è interessante l'effetto sfocato sul primo piano, ottenibile proprio grazie alla eccezionale apertura del 20mm. Un piccolo accorgimento che rende l'immagine suggestiva ed insolita anche in un contesto "facile".
La nitidezza del 20mm è eccellente, e già ad f 11 (immagine a destra) si può notare una bella e precisa "stella" sul sole, seppure in piena luce.


1/400 a f 7,1


La gestione di luci ed ombre è ottima, anche grazie alla straordinaria gamma dinamica della Sony.
La seconda tappa del viaggio è stata Pamukkale, il "Castello di Cotone", dove ho avuto modo di sfruttare il 135mm per carpire dettagli delle meravigliose piscine naturali di travertino.
  
135mm 1/500 a f 16
135mm 1/125 a f 16
135mm 1/8000 a f 1.8
La nitidezza del SIGMA 135 è impressionante, così come la precisione nella messa a fuoco.
135mm 1/320 a f 16
Anche il 20mm ha avuto il suo momento, al tramonto, dove una calda luce ha invaso il cielo fino ad allora nuvoloso, creando contrasti e texture degne di essere immortalate in ampiezza.
20mm 1/80 a f 9
20mm 1/80 a f 8
Il mattino dopo, nei dintorni del sito, ancora una volta il 20mm si è dimostrato utilissimo e versatile nell'immortalare la Hierapolis e la splendida piscina termale.
20mm 1/8000 f 1.4
1/320 f 6.3
Un rapido volo interno, ed eccoci catapultati nella tanto agognata Cappadocia, nell'Anatolia centrale.
Pronti-Via, giusto il tempo di qualche ora di sonno ed eccoci all'appuntamento con il viaggio in mongolfiera all'alba.
Il 20mm si rivela un fidato alleato, la sua messa a fuoco istantanea è utilissima in situazioni concitate. 
La focale è ottima per rendere l'ampiezza della incomparabile vista dagli oltre 1000 metri di altezza.
20mm 1/30 f 11
20mm 1/30 f 11
I passaggi radenti ai pinnacoli della Valle Rosa mi consentono di utilizzare il 20mm anche per una visione top-down dal "cesto" della mongolfiera, rivolto allo straordinario pattern del suolo

20mm 1/60 f 2.8

L'esperienza si rivela straordinaria ed è davvero un sollievo poter contare su una lente così precisa ed affidabile per gli scatti grandangolari.
Controluce, dettagli, messa a fuoco: il 20mm è sempre impeccabile.
20mm 1/30 a f 11
20mm 1/30 a f 14
20mm 1/30 a f 11
Una volta a terra, l'esplorazione continua e finalmente riesco a concentrarmi su visioni "strette", le mie preferite, sfruttando la focale del 135mm.
135mm 1/1000 a f 5
135mm 1/1250 a f 5,6

135mm 1/320 a f 9

Anche il 135mm si rivela davvero sorprendente: la complicità tra obiettivo e corpo macchina Sony a7rIII è incredibile. La messa a fuoco automatica è immediata, precisa, tanto da anticipare il pensiero. Non c'è quasi mai bisogno di intervenire, atteso che l'intelligenza artificiale dell'AF è davvero straordinariamente efficiente, e la risposta dell'obiettivo è superlativa.
20mm 1/640 f 8
20mm 1/30 f 1.4
Il museo a cielo aperto di Goreme mi consente di apprezzare un'altra qualità del 20mm: la straordinaria capacità di mettere a fuoco anche in condizioni di luce pressochè nulla. All'interno delle chiese, monasteri e cappelle scavate nella roccia l'illuminazione è bassissima, eppure il sigma 20mm è perfettamente a suo agio. 
Peraltro, i custodi non consentono soste fotografiche, verosimilmente anche per non creare ingorghi nelle lugubri ed anguste cappelle, dunque ho giusto il tempo per qualche rapidissimo scatto "rubato". Il risultato è però a mio avviso davvero strepitoso.
20mm 1/30 f 1.4
Proseguendo, la giornata regala infiniti scorci ed il 20mm e 135mm si alternano senza sosta, fino al tramonto. In combinazione, le due lenti si completano,  consentendo di spaziare dal dettaglio all'ampiezza, potendo sempre contare su una straordinaria nitidezza e resa cromatica.
135mm 1/640 f 4
20mm 1/5000 f 2.2
135mm 1/160 f 11
20mm 1/30 f 11
135mm 1/160 f 11
Il mattino successivo l'esplorazione della Cappadocia prosegue. Il 135mm è perfetto per restituire la prospettiva delle mongolfiere che si librano all'alba. La messa a fuoco e l'ampia apertura permettono di stagliare perfettamente il soggetto sullo sfondo.
135mm 1/160 f 11
135mm 1/160 f 2
135mm 1/160 f 1.8
I tetti dei cave hotels di Goreme sono il perfetto scenario per godersi una colazione con vista, ed il 20mm è ideale per fissare il momento.
SIGMA 20 mm
Una visita alla città sotterranea di Derinkuyu permette ancora una volta di apprezzare la precisione della messa a fuoco del 20mm in condizioni di scarsa luce, nonchè l'eccellente gamma dinamica resa in combinazione con la Sony a7rIII: anche laddove l'occhio umano fatica a percepire le luci, Sigma+Sony restituiscono una visione eccezionale.
20mm 1/30 f 1.4
20mm 1/30 f 1.4
Le meravigliose valli della Cappadocia continuano a stupire e 20mm + 135mm SIGMA sono i compagni perfetti per documentare lo straordinario paesaggio che continua a mutare, di valle in valle.
SIGMA 20mm + SIGMA 135mm
Goreme ed Uçhisar tra i pinnacoli della Cappadocia, SIGMA 135mm Art

135mm 15sec f 11

Il mattino successivo rimane il tempo per qualche altra fotografia all'aba, dove l'immancabile volo delle mongolfiere dona ulteriore magia al già irreale paesaggio che abbraccia Goreme. Per questa mattina preferisco le strette inquadrature del 135mm, la cui nitidezza continua a sorprendermi, anche in controluce.
135mm 1/160 f 2.8
135mm 1/4000 f 1.8
135mm 1/2500 f 5

135mm 1/1250 f 8

In seguito, una sosta presso un celebre negozio di tappeti di Goreme fornisce lo spunto per apprezzare l'ampia apertura e la straordinaria resa cromatica del 20mm.
20mm 1/30 f 1.4
20mm 1/30 f 1.4

20mm 1/30 f 1.4

E' quindi ora di imbarcarsi nuovamente, alla volta di Istanbul, per l'ultima tappa di questo meraviglioso viaggio. 
La città è straordinaria, immensa, caotica, inafferrabile. Inutile tentare di catturarla con una media focale, preferisco quindi tentare un approccio "street" sfruttando la stretta focale del 135mm. Tra gli angusti vicoli del gran bazar e tra le vetrine aperte del Bazar delle spezie, il 135mm si rivela la lente ideale. 
135mm 1/160 f 2
135mm 1/160 f 2
135mm 1/160 f 2
135mm 1/160 f 1,8
Colori, dettagli, sfumature: il 135mm sorprende per la velocità di messa a fuoco e la resa cromatica, permettendo di portare a casa momenti che con un altro obiettivo probabilmente sarebbero rimasti solo ricordi. La ridotta profondità di campo che l'obiettivo regala a diaframma aperto rende ogni scatto unico.
135mm 1/160 f 2
135mm 1/160 f 1.8
135mm 1/800 f 4.5
135mm 1/160 f 2
135mm 1/160 f 2
Non importa quanto poco durino gli istanti: SIGMA 135mm e Sony a7rIII sono impeccabili nel catturare ogni momento. Lo sfocato è poi impareggiabile.

135mm 1/320 f 2.8

Il 20mm si rivela invece ancora una volta perfetto per fotografare gli interni delle magnifiche moschee.
L'assenza di distorsione, la grande luminosità e l'impressionante nitidezza anche a piena apertura garantiscono risultati straordinari.
20mm 1/30 f 1.4
20mm 1/30 f 1.4
20mm 1/30 f 1.4
20mm 1/30 f 1.4
20mm 1/30 f 1.4
SIGMA 20mm 1.4 Art e SIGMA 135mm 1.8 Art, insieme a Sony a7rIII, rappresentano un corredo di altissima qualità e maneggevolezza, che permette sinceramente di condurre con estrema soddisfazione un viaggio fotografico, garantendo risultati per certi versi impareggiabili.
Una vera, piacevolissima scoperta.

20mm 1/10 f 1.4


Francesco Riccardo Iacomino
Submit
Thank you!